mercoledì, luglio 30, 2008

"Sovrappensiero è arrivata una primavera, si va a un concerto e ci si perde..." (Bluvertigo)

29 luglio - Juno Falls, chitarra, voce, campionatore e qualche effetto; tanto gli basta per creare uno spettacolo splendido e fortemente evocativo:

... e dal pubblico un altro irlandese, sbronzo, interrompe il live per chiedergli di dov'e' e per tentare di fare conversazione...

22 luglio - I Notwist in un emozionante live, tra musica minimale elettronica, noise e punk-rock:

... e finalmente un tecnico luci che fa qualcosa in piu' che accendere/spegnere due faretti!

18 luglio - Mike Patton canta canzoni italiane degli anni '60:

... ma in fondo al pezzo si sente che l'anima rock non e' si e' assopita :)

Etichette: , ,

2 Comments:

Anonymous Sback said...

Secondo me l'importunatore di Juno Falls non era irlandese :)

mercoledì, agosto 06, 2008  
Blogger piteko said...

Cioe'... Tu dici che era un molesto nostrano? Ma allora perche' gli ha chiesto di che zona precisa d'Irlanda era?
Vabbe', poi va a vedere cosa passava nella testa del tipo... :D

venerdì, agosto 08, 2008  

Posta un commento

<< Home