mercoledì, settembre 26, 2007

Ho ingoiato un sasso

Stamani sono andato a fare la medicazione alla ferita. Allo svelare delle garze ho escamato, sobriamente: "minchia, che taglio!". Il chirurgo mi ha detto che era messa davvero male e che mi arrivera' una lettera a casa per dirmi che mi hanno tolto l'appendice. Grazie...

Poi gli ho chiesto perche' nella zona circostante il taglio non avessi sensibilita'. Lui mi spiega che e' dovuto al taglio delle trame nervose, parte della sensibilita' la riacquistero' e parte no. Tutto normale, mi ha detto.
Quindi, facendo il punto, prima nella pancia avevo un pesce morto, ora invece ho un sasso.

Etichette:

3 Comments:

Anonymous mariatn said...

L'importante è che non ti arrivi a casa il "cadavere" :-)

giovedì, settembre 27, 2007  
Anonymous BolsoFed said...

Naturalmente non ti ha detto quale parte del bassoventre rimarrà insensibile a vita, vero...?

giovedì, settembre 27, 2007  
Blogger piteko said...

@maria: no no, non ho espresso questa malsana volonta'. I miei figli li lascio alla comunita' scientifica per gli studi sull'evoluzione della specie.

@bolsofed: nel mio corpo quella parte non e' servita dal sistema nervoso centrale. Ha un secondo cervello tutto suo. Sono l'anello mancante tra l'uomo e i dinosauri.

giovedì, settembre 27, 2007  

Posta un commento

<< Home